Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Yahoo! Answers’ Category

L’estate si avvicina ma la tristezza non va mai in vacanza: in seguito alla segnalazione di un amico, riporto (con il mio ormai leggendario ritardo) l’ennesima vicenda di lettori entusiasti dall’incerta identità, che paiono esistere solo in funzione della valanga di pareri positivi che riversano su un certo volume.
Come al solito, cliccare sulle immagini per vederle più grandi; nel caso in cui qualche link non funzionasse più o riportasse improvvisamente qualcosa di diverso da ciò che io ho segnalato nel commento basta contattarmi per visionare la pagina web salvata a suo tempo nel mio HD.

Il libro in questione è “Vedere”, di Mattia Zadra, Cicorivolta editore.
Per farsi un’idea su Mattia Zadra è utile leggere questa intervista, rilasciata a un altro scrittore pubblicato anch’egli dalla medesima casa editrice. Dal momento che l’argomento di questo articolo non è l’analisi psicologica dell’autore non entro troppo nel merito, limitandomi a segnalare questa citazione che tornerà buona alla fine dell’articolo:

Non credo di dirti nulla di inaspettato parlandoti di Chuck Palahniuk, Irvine Welsh e Charles “Hank” Bukowski come massimi ispiratori.
Poi naturalmente ce ne sono molti altri che apprezzo, vedi George Orwell, Jack Kerouac, John Fante e così via.
Me ne piacciono anche molti di italiani, come Ammaniti, Eco, e scavando più indietro negli anni Leopardi.

Per farsi un’idea della casa editrice Cicorivolta invece c’è questa discussione, dalla quale possiamo desumere che si tratta di una casa editrice che Writer’s Dream classificherebbe (come ha fatto) nella categoria “Doppio Binario”: talvolta pubblica a pagamento, talvolta no. Non ci è dato sapere quale sia il caso di Zadra.

All’incirca due anni fa Yahoo! Answers sezione Libri e Autori è stata invasa da tale The Hooded Man (“l’uomo incappucciato”, a proposito di nomen omen), che ha postato una raffica di domande sul libro “Vedere” di Zadra. Affermando di aver di recente letto il volume in questione chiedeva pareri altrui sullo stesso, pubblicizzava la pagina Facebook, consigliava il libro e lo definiva “una rivelazione”, raccoglieva interpretazioni del finale da confrontare con la propria, si professava lettore affascinato. Quest’ultimo link in particolare è interessante per le risposte che The Hooded Man ha ricevuto:


“Gigho” insinua neanche troppo velatamente che THM sia Zadra in incognito e THM non solo non fa una piega, ma addirittura ringrazia per i complimenti e auspica un feedback come se niente fosse; inoltre Sandro Surini dice di aver collegato le due identità grazie al fatto che il profilo di THM è pubblico e toh, ora questo profilo è diventato stranamente privato.

The Hooded Man compare anche nella scheda libro IBS di “Vedere”, unico commentatore ed elargitore entusiasta di ben cinque stelle su cinque:

Dando un’occhiata al suo profilo, si scopre che “Vedere” è l’unico libro che ha recensito: si potrebbe pensare che si sia iscritto apposta per questo.
Ancora, scheda QLibri: The Hooded Man inserisce lo stesso identico commento già scritto nella scheda IBS.

Se ci fosse ancora qualche perplessità sul fatto che The Hooded Man è in realtà Mattia Zadra, è THM stesso a fugare ogni dubbio:

THM ringrazia caldamente per la segnalazione di “Vedere”, per la quale si definisce “debitore”, inneggia allo spam e si firma nientemeno che Mattia Zadra. Colpo di scena! Tutte le storie sul comune lettore che rimane affascinato, la “rivelazione”, la commozione, i consigli disinteressati eccetera eccetera sembrerebbero proprio essere nient’altro che fregnacce inventate appositamente per incartare potenziali acquirenti: credendo che le sue parole siano il parere spassionato di un anonimo lettore proprio come loro, i gonzi sarebbero più propensi a leggere “Vedere” piuttosto che se l’autore si presentasse come tale facendo dichiaratamente autopromozione. Tra l’altro, si tratta di fregnacce perseguibili legalmente dal momento che (per rubare il lavoro di documentazione svolto da qualcun altro):

La Corte di Cassazione (sent. n. 46674/2007) si riferisce dunque al reato previsto dall’art. 494 c.p., che punisce chiunque per ottenere un vantaggio per sé o per altri, ovvero danneggiare un terzo, attribuisce a sé o ad altri una falsa identità, o qualità alle quali la legge riconduce determinati effetti giuridici, inducendo la controparte in errore (si tratta della cosiddetta sostituzione di persona).

Direi che spacciarsi per un comune lettore colpito dall’ottima qualità di un libro e consigliarne l’acquisto anche in siti a questo deputati, mentre in realtà si è l’autore del libro stesso e da ogni copia venduta si ha solo da guadagnare, è proprio “indurre la controparte in errore” per ottenere “vantaggi per sé”.

A questo punto vale la pena di fare un salto anche su aNobii, altro luogo dove ci aspetteremmo di trovare The Hooded Man in azione. In realtà non è così, ovvero non compare nessuna recensione a questo nome nella scheda dedicata a “Vedere”; ma a ben guardare Zadra non si è risparmiato nemmeno qui.
I voti positivi spuntano come funghi: eccetto un singolo utente, pare che tutti quelli che hanno letto “Vedere” ne siano rimasti entusiasti. Sbirciando un po’ di librerie, salta all’occhio che praticamente tutti coloro che hanno commentato o inserito nei propri scaffali il libro sono vicini o amici di tale “Linda Lee”, che ha sua volta lasciato al libro una recensione estremamente positiva (5 stelle su 5) definendo l’autore nientemeno che “talento rivoluzionario” e “giovane promessa”.
Diamo quindi un’occhiata alla libreria di Linda: si tratta di una fanciulla ventitreenne, single, che come avatar ha inserito una foto di opportune dimensioni (piccola e di profilo) e tra gli amici ha tale Franco Zadra, che cognome inusuale. Linda Lee è inoltre il nome della moglie di Charles Bukowski, che è – guarda caso – uno degli autori che Zadra ha nominato come suoi preferiti nell’intervista di cui sopra.
In libreria Linda ha 94 libri e ha scritto un totale di otto recensioni. Se andiamo a dare un’occhiata nel dettaglio a queste recensioni spunta la prima “sorpresa”, virgolette d’obbligo: ben sei su otto sono firmate da “Mattia Zadra”.

E via così, con il nome di Zadra in bella vista in cima a quasi tutte le recensioni della fanciulla. Magari Zadra è un suo carissimo amico che non è in grado però di crearsi un proprio profilo aNobii quindi si è appropriato di quello della fanciulla (?).
Andiamo quindi a vedere la cronologia della tagboard, e anche qui troviamo svariati dettagli interessanti. Innanzitutto la tagboard conta la bellezza di sessantuno (61!) pagine. Procedendo dai messaggi più vecchi a quelli più nuovi, troviamo che le prime venti pagine sono occupate quasi esclusivamente persone che ringraziano del vicinato e più e più volte – almeno una decina – si rivolgono non a Linda ma a “Mattia”.

Ho preso veramente i primissimi esempi che mi sono capitati sottomano per dare un’idea, ma la cosa continua per pagine e pagine: sembra proprio che Linda Lee si facesse chiamare a suo tempo “Mattia (e avesse un “suo libro” in vendita) e che abbia cambiato la propria identità in “Linda” solo verso la pagina trenta della tagboard.
Verso pagina quaranta inoltre, e così fino alla fine, i messaggi non sono più “grazie del vicinato” ma “grazie del consiglio, leggerò sicuramente eccetera”. Indovinate un po’ che libro ha consigliato Linda Lee fino alla nausea  a un centinaio di persone diverse?

Appunto.

Notare i terrificanti “qui” accentati e quel “sono certO” che poco si addice a una soave fanciulla. Questo il messaggio che Linda ha lasciato in tagboard a cani e porc tutti i suoi vicini (guglare per credere), ed è un elenco lungo. Un messaggio inviato quando va bene con minime variazioni, nella stragrande maggioranza dei casi invece sempre uguale senza nemmeno cambiare il genere quando scriveva a donne, tanto che una tale si è pure seccata:

Ah, sembra? Mi sa che lo è.
Considerato che solo una quarantina di lettori ha nella propria libreria aNobiiana “Vedere”, possiamo anche immaginare che vengano tutti da questa operazione di spamming senza ritegno: se il libro è stato letto anche solo da una persona su tre o su quattro tra quelle contattate da Linda Lee – e abbiamo una quarantina di pagine di tagboard in cui ci sono quasi solo “grazie per la segnalazione“ ogni volta da parte di un utente diverso – il conto dovrebbe tornare comodamente.

Qualcuno ha subodorato la cosa e la butta sul ridere:

Ma “Linda” ribatte con la massima nonchalance:

“Spero solo tu voglia fidarti di me e leggere il suo libro, perché così io intasc
Quindi se quasi tutte le recensioni sul tuo profilo sono firmate da Mattia Zadra e un centinaio di persone (stima spannometrica per difetto) si sono rivolte a una persona di sesso maschile di nome “Mattia”, autore di un libro, in qualità di proprietario della tua tagboard è solo un caso fortuito?
Interessante a questo proposito anche il seguente scambio di messaggi:

“Quincy” si rivolge con ogni evidenza a Linda chiamandola “Mattia” e in seguito “the hooded man”, senza che Linda faccia una piega. Tutto fa quindi pensare che anche Linda Lee come The Hooded Man sia in realtà Mattia Zadra, che ancora una volta cerca di passare per lettrice entusiasta in modo che il suo spamming industriale sia più convincente.

A ben guardare, anche alcuni utenti che hanno recensito entusiasticamente “Vedere” possono destare qualche sospetto in questo senso. Così ad esempio Danielin: ha un totale di trenta libri nella libreria di cui solo una ha meritato una recensione, tra i vari Bradbury, Stevenson, Shelley, Melville, Stoker, Dick e altri super classici, ed è manco a dirlo “Vedere”; gli altri libri hanno comunque tutti voti altissimi, ma è per “Vedere” che Danielin ha sentito l’impellente necessità di lasciare la seguente, toccante recensione:

Chapeau. Notare anche la presenza di Linda Lee tra gli amici (non i vicini, proprio gli amici) e in tagboard.

Hamsik17 pare avere dei gusti letterari ben più ristretti del suo predecessore: su un totale di ventitré libri abbiamo soltanto quattro differenti autori, di cui uno figura per due soli libri. Il primo in classifica è Welsh, autore apprezzato da Zadra e citato nell’intervista in apertura. Inoltre anche qui le buone valutazioni fioccano, ma solo “Vedere” ha ottenuto una recensione – peraltro a sentire Hamsik17 copiata pari pari da un anonimo qualcun altro in internet, operazione della quale francamente non si capisce il senso.

Se anche in questo caso si trattasse di Zadra, l’unico commento adatto sarebbe un grosso “sigh”.

Qualche sospetto anche per la libreria di Kosmosv3: 53 libri di cui solamente due recensiti, uno dei quali non può essere che “Vedere” e non può meritare meno di quattro stelle su cinque.

Tra gli autori letti figurano, oltre ad alcuni titoli già presenti nelle due librerie di cui sopra, Palahniuk, Welsh e Orwell, tutti indicati da Zedra tra i suoi autori preferiti; diversi libri sono “schede doppie” che andrebbero sostituite con altre, ma nonostante il numero di volumi veramente esiguo che renderebbe l’operazione molto semplice Kosmosv3 non sembra curarsene. Ha due soli amici, Gimli88 e l’immancabile Linda Lee (anche qui tra gli amici e non tra i vicini).

Ci sarebbero altre librerie su questo genere, ma mi fermo qui nel mio elenco. Oltre a richiedere molto lavoro da parte mia per il controllo e il confronto di tutti i libri a scaffale, nessuna di queste tre librerie ha i marcati caratteri del fake che contraddistinguono per esempio quelle di cui ho parlato qui. Alcuni indizi – hanno tutti recensito entusiasticamente (talvolta in termini esagerati) il solo “Vedere” in librerie molto scarne – possono far pensare a dei fake, ma in mancanza di prove più significative concedo il beneficio del dubbio e mi accontento di aver provato, a meno di smentite/clamorose ed estremamente improbabili coincidenze astrali, che Linda Lee e The Hooded Man sono entrambi in realtà nickname utilizzati da Mattia Zadra per promuovere il proprio libro senza sembrare “di parte”.
Se siete capitati su questo articolo perché lo spamming di Linda Lee o i commenti di The Hooded Man vi avevano incuriosito e magari stavate anche facendo un pensierino sull’acquisto di questo libro, vi consiglio di pensarci due volte: non solo con ogni evidenza si tratta di pareri tutt’altro che affidabili e disinteressati, ma potreste anche non voler dare i vostri soldi a un autore che ha cercato di imbrogliarvi sull’effettivo gradimento del proprio libro. Se invece vi capiterà in futuro di incontrare uno di questi due nickname in giro per la rete, sapete in che contesto inquadrare le loro parole circa Zadra e la sua opera prima.

Read Full Post »

MCC [IX]

Per la prolifica serie “ho letto domande che voi umani…” ecco a voi una puntata piena di scoppiettante delirio e personaggi agghiaccianti che non vi faranno dormire la notte. Cominciamo dalla brillante Ludo:

Scusate, qualcuno sa come si compra un diario?

E’ purtroppo necessaria la padronanza di una mistica tecnica ninja da tempo obliata. Ti attende un lungo cammino, adepta.
Sprinx invece ha dei problemi con la matematica elementare:

Secondo voi, datemi un parere?

in una cassettiera qual’è il primo cassetto,sapendo che ci sono quattro cassetti l’uno sopra l’altro?

Se con questa abbiamo sfiorato le porte del delirio, con la domanda di ? le sfondiamo a bordo di un carrarmato:

Saprete dirmi dei libri,inventati però ok?

dai inventate dei libri io sono una specie di lettore vanitoso perchè mi vesto anche bene dai dei libri inventati vi pregoooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ma che cazz… ?
Catalina elena invece vuole a tutti i costi tirarsi la zappa sui piedi:

Ho scritto un libro e non so se mandarlo con o senza errori alla casa editrice. Potreste aiutarmi?

Con, direi, e se è smangiucchiato dal cane è ancora meglio.
Joel ci tiene a mettere i puntini sulle i:

Chi mi consiglia dei LIBRI da LEGGERE?

grazie in anticipo

Di solito i libri consigliati nella sezione Libri e Autori sono ad esclusivo uso di fermaporta/carta per frittura/combustibile, dovremo fare un’eccezione per te.
? non ha ben chiaro il significato di “trama”:

Potete dirmi la trama di cose che nessuno sa di alessandro d’avenia che non sia quella del libro?

Quale vuoi allora, quella dello spettacolo di marionette?
Trollata vecchio stile con il Generale di Squadra Aerea Ernesto Maria Lampioni:

Credo di essere incredibilmente affascinante. E’ vero o sono pazzo?

aiutatemiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii…

Vanessa fa capolino dal mondo dei pony con una teoria degna di Mistero:

Avete presente Piton che assomiglia a renato zero?

In questi giorni mi era venuto in mente che piton da una certa somiglianza a renato zero , ma anche la storia e un po’ simile , vi ricordate che canta il triangolo no ecco ma non un triagolo amoroso quello di lily – james e piton , ma anche il tema della canzone e tutta la canzone (lilly che si porta dientro james e piton disse :lui chi è come mai hai portato con te) .
Mi da la sensazione che zia Row forse aveva ascoltato questa canzone per pensare a lilly e il suo triangolo .

La povera signora Rowling non solo capisce perfettamente l’italiano ed è un’esperta di musica italiana anni settanta, ma sapeva anche già a quale attore sarebbe andata la parte di Piton al momento della prima stesura del primo libro. Magia!
… ovvero quello che servirebbe a Federica:

Ki mi aiuta a fare un testo descrittivo oggettivo senza spiegare di ke oggetto si parla?

Gesù, direi, appena ha finito di moltiplicare pani.

Read Full Post »

La saga continua con un’altra puntata traboccante di Voglia di Fare(TM), rara malattia venerea che gli aspiranti scrittori si guardano bene dal contrarre.
Il primo della fila è nientemeno che Daniel Radcliffe, conscio di aver sprecato fin troppo tempo lontano dalla sua vera vocazione: la scrittura a scrocco.

Mi suggerite dei nomi per la mia protagonista ?

Che non siano copiati…

Ovviamente, io posso copiarli da voi (uhm, dove l’ho già sentita questa?).
Brenda Venieri si dà all’educativo:

Mi aiutate a trovare una morale x un libro?

Vorrei scrivere un libro.. ma xò nn so quale morale posso scegliere.. me ne potreste dare alcune?

“Non scrivere un libro se non conosci l’italiano”. Fidati, li convincerai.
Una fanciulla di buone speranze è La_Leti_94, che non ha ancora pubblicato alcunché ma punta in alto:

Idee per un libro non banale?

Ciao raga :) vorrei partecipare al concorso Campiello, xk mi piace molto scrivere e lo faccio da quando avevo 9 anni. Ho letto le trame dei racconti vincitori delle scorse edizioni, e mi sono sentita veramente male! Non so, io ho varie idee ma mi sembrano banali :( ke ne dite di darmi qualche idea??:)

Ma anche no? :)
Helen Iannacchino ha le idee chiare:

RACCONTO FANTASTICO INVENTATO…. Aiutooooo?

Il racconto deve essere articolato così…
situazione iniziale deve essere : normale….e dovrà essere sconvolta da un fatto inatteso,strano,imprevedibile.:
lo svolgimento: potrà comportare un peggioramento o un miglioramento della situazione iniziale…. e la fine : non deve essere necesaariamente chiarire questo mistero dell’evento fantistico……

Quel che si dice “indicazioni precise”.

VI PREGOOOO
REGALO OVVIAMENTE PUNTI…

Toh, pensavo marmellata fatta in casa.
Angela Russo è una ragazza romantica ma con il baricentro basso:

Vorrei scrivere una specie di fan fiction che però abbia come protagonisti me e il mio ragazzo?

vorrei fargli un regalo dato che tra poco festeggeremo il nostro anniversario (1 anno)…..il problema è che mi blocco ogni volta che scrivo! se qualcuno vuole darmi una mano questo è il mio indirizzo msn angy_cullen@hotmail.it

“Tesoro, ecco una storia che ho scritto apposta per te ho fatto scrivere al primo che passava su Yahoo! Answers apposta per te!”
“Uh, ehm… ma che romantica…”

Lorenzo Valitutto crede di essere un gran furbo.

10 Punti alla miglior risposta: chi vorrebbe inventare una vostra bellissima favola?

Io aspetto la vostra favola più bella inventata da voi, chi ha inventiva e vorrebbe vscriverne una, questa è un occasione imperdibile,

Cazzo, sì! Quando mai nella tua vita di tutti i giorni hai la possibilità di scrivere una favola, eh? Eh?

ma deve essere libera, cioè senza diritti d’autore, grazie per chi la scriverà io vi ringrazio in anticipo per la favola.

Ma non per gli (ipotetici) guadagni che ne ricaverò, ovviamente.

Un altro genio del crimine della categoria è Gabriele ultras:

La vostra fantasia? fantascienza… sto scrivendo??? domanda dedicata a voi!?

WTF?

Io sto scrivendo un libro, e ho già la mia trama con personaggi ecc…

Dyo mio, miracolo!

Però scrivendo ho pensato: “questa è la mia trama fantascientifca, chissà gli altri che trame svilupperebbero”.

Ah, sembrava strano…

Così ho fatto questa domanda… Scrivete una trama di Fantascienza, sbizzarrite la vostra fantasia, fatela lunga quanto volete(anche un rigo o cento) e scrivete quello che volete(anche strònzate xD), e ringraziatemi!… xk ho buttato 5 punti per voi! :P.
10 PUNTI E 5 STELLE ALLA PIU’ ORIGINALE!!

L’ultimo ospite di questo spazio è stato scelto non tanto per la domanda, quanto per la risposta da facepalm che ha dato a un’utente. Egli è io 95, e questa è la sua domanda:

Aiuto su un libro…?

Mi serve che mi postiate qui sotto una trama che potrei trasformare in libro… mi aiutate?

Una utente gli fa notare che

Se devi chiedere aiuto agli altri per creare una trama, significa che non sei pronto a scrivere un libro.

Fonti:

Aspirante scrittrice.
Al che, lui sbotta:
Aspirante scrittrice dei miei ********, se mi dovevi ****** il ***** potevi anche risparmiarti quel commento insulso e privo di senzo da 13enne del ***** che ve fate le pippe mentali su quale tipo di rossetto mettersi e poi farsi fighe spacciandosi per “aspiranti scrittrici” che alla fine aprite il quaderno, scrivete la prima riga e chiudete subito, è arrivata l’aspirante scrittrice, se aspirante scrittrice de sto *****
Non ho resistito e gli ho risposto, facendo notare che la sua risposta all’altra utente è delirante e che se proprio vogliamo parlare di gente che non muove il culo e si spaccia per scrittore lui promette bene, vista la domanda. Contro ogni umana logica guadagno, tutto da lui: un pollice in giù, una miglior risposta con cinque (5) stelline, questo dettaglio aggiuntivo:
Vorrei rispondere a l’ultima che ha scritto il messaggio, io ho scritto 15 libri quindi vedi di parlare bene del mio lavoro, è chiaro?
E questa valutazione:
hai ragione e mi scuso con anya,
però intanto la tua frase
“Anche se fosse, sarebbe sempre più lavoro di quello che TU hai fatto inserendo una domanda del genere” mesa che è meglio che te la rimangi, ho scritto 15 libri, un lavoro che dura da 19 anni e per una domanda che faccio mi sputi sul lavoro.
Se non mi rimangio le mie parole infamanti mi manda il cugino armato di spranga sotto casa, eh. Paura a palate.

Read Full Post »

Ritornano tra questi cunicoli le domande a cui nessun essere senziente potrà mai dare risposta, gli interrogativi che vi terranno svegli la notte e vi impegneranno in estenuanti riflessioni sub doccia: i MCC di Yahoo! Answers sezione Libri e Autori.
Parte col botto AdinaL:

Al cui ocrotitor este sf Dumitru?

Io direi: 42.
pupetta88 sta per cominciare una dieta e chiede lumi:

Cosa ne pensate della burrocrazia?? rispondete in tantiiii!?

Sono almeno 200 punti Weight Watchers, potresti ripiegare sulla margarinamministrazione che ha il 20% di grassi in meno.
Gnappa901 ci pone un quesito esistenziale:

Perchè nelle librerie harry potter….?

perchè in libreriara i libri di harry potter sono tra la categoria ” bambini” e non quella “fantascienza?”.

Libreriare, questi luoghi dove Harry Potter non viene collocato tra la “fantascienza?” (che può essere fantascienza come no, dipende da come gira al libraio).

cioè alla fine ad esempio la troisi, i libri di Narnia, Percy jackson, i diari del vampiro, twilight, fallen si trovano in “fantascienza” mentre harry potter no.

Perché gli altri sì. Tutti lì sono.

è una cosa che ho notato da molte parti.
so che PURTROPPO viene valutato come lettura “”””infantile””” ( io lo leggo dagli 11 anni ai 21 che ho ora), però potrebbero mettere qualche copia al reparto bambini e qualcuna nel reparto fantasy!!
mi dà fastidio perchè molte volte i miei amici mi prendono in giro dicendo “ahahah te leggi i libri del raparto 3-15 anni!”

Ah, per quello ti prendono in giro?

che ne pensate???

Rispondo solo in presenza del mio avvocato.
Semibanni Mirilogo chiede notizie su un premio molto ambito

Esiste un premio nobel per la puttanezza?

No, ma se esistesse avresti una discreta concorrenza.
Luca Mosillo ha le idee leggermento confuse

Eragon saga – ki è il libro sulla copertina di inheritance?

Intendi l’ultimo drago di Christopher Paolini?
Qualche problema di elettricità a casa di honey.brunch:

Che luce emana il libro che più di ogni altro ami?

Ora controllo… oddyo, temo che l’abbiano mangiato i criceti rosa che abitano nel mio frigorifero. Va bene lo stesso l’odore del mio disco preferito?
La palma del MCC di quest’oggi va a Charlie, con una piccola meraviglia del nonsense

Hei devo fare la notte del racconto con una mia amica io mi vesto da mucca, ma lei nn sa come vestirsi aiutini??

Cinque lettere, inizia per B.

Read Full Post »

La demenza più pura, i vaneggiamenti più spinti, le uscite più incredibili targate Yahoo! Answers sezione Libri e Autori le potete trovare solo in questa rubrica dimenticata da Dyo (e dal ritegno), dove in compenso abbonda l’ironia involontaria. Leggere per credere.
Si fa avanti per prima Sabry, che ci sottopone un simpatico gioco a prem no, niente premi. Almeno ci fossero stati quelli…

ISTINTO DA SCRITTORE…URGENTE!!!!!!?

Cioè il fratello povero dell’istinto del predatore, quando vedi carta e penna sei assalita da un raptus omicida e devi mangiarle? Boh, prova con del Lexotan.

Io scrivo….e voi fate i dialoghi(cacchio,prima o poi farò una specie di telefilm improvisato!!!XD)
Ispirazione da Skins(*__*),perchè parla interamente di dei ragazzi,ed è fatto da ragazzi…
nb:eliminate le cose tipo:”hai sbagliato a scrivre,non è un compito in classe…non sto li molto a guardare..scrivo a getto)

Come la betoniera?

Titolo=MARCO(se vedete skins,prendete punto da Sid prima serie)
INTRO=
Ciao sono Marco ed ho 15 anni…
Abito…beh…in un piccolo paese di nome Pieve di ferrara…
In questo paesino non c’è quasi mai nessuno,così qundo esci puoi fare tutto il casino che vuoi….Poi,vuoi mettere la comodità delle strade deserte???

Ci esci in mutande tipo l’omino della Vodafone?

Ma ora parlia parliamo del mio carattere….
Potrei sembrare estroverso e sempre felice come una pascua

URGH.

ma certe volte mi sento solo anche in mezzo alla gente e ai miei amici..
In famiglia non va bene:
L’unica decente è mia madre e mia zia…

Cioè tua madre è anche tua zia?

Mia nonna è alcolizzata,e si rifiuta di uscire di casa da quando mio nonno è morto…
Mio zio a 43 anni e vive con mia nonna,e lui è anche più matto,lui è sempre da solo,non perchè lo vogliamo noi…
ma perchè sta sempre in camera sua appiccicato al compiuter

Tiro a indovinare: inserisce domande demenziali su Y!A?

Mia zia è sposata,e ha 2 figli,uno di 3 anni,l’altro di 1 anno…
ogni tanto vado da loro,mi diverto sempre…
Mia mamma è una semplice impiegata invece…ed è una dolcissima persona..

Punto fermo, questo sconosciuto.

Mio padre invece è uno ******* di prima categoria,picchiava mia mammma..e adesso mi vuole conse!!!-_-’

Non capisco ma sono spaventata. Molto.

LA STORIA DA ROMANZARE(A CAPITOLI)

cap.1….

Notare l’assenza di punto fermo pure nei titoli!

Sta sera festa,finalmente vedrò la ragazza che mi piace tanto….
Ca…,sta venendo!!!

Uh, di già? Questi porno di oggi.

Maria,-(li comincia a parlare dicendoli che ha un gran bel capello)-

Un (1) capello. Un singolo capello. Un capello per domarli, un capello per trovarli…

”Ora si gira e bacia uno sconosciuto..”

cap.2

Marco-amico mio,ieri con Maria è andata da schifo!!-
Il migliore amico di nome Stefano: -(gli dice che secondo lui non ce la fara mai..)
”arriva a casa e sua madre come alsolito è a letto a dormire-_-’…”
”Guarda il cellulare e leggel tutti i messaggi di suo padre-TVB–SEI IL MIO MONDO-..-_-”’

cap.3

”arriva a scuola e Maria lo bacia…dicendoli(scrivete il dialogo) che è bellissimo e che si vedono al gelataio”

AL POMRIGGIO..

”si vedono e si baciano,li da il numero di cellulre(non ho tempo per scrivere molto i dialogo a voi..

cap 4..
PASSA UN MESE

”si mettono inx

Standing ovation. Mai letto un canovaccio di tale indiscutibile qualità artistica.
Tocca a Sole Luna deliziarci con un capolavoro dell’acume, inconsulto come pochi.

Avete mai scritto un libro?avete mai sognato di diventare scrittori famosi?

io si è molto divertente mi sento quasi dio poi quando rilggo

Pics or it didn’t happen.

mi chiedo ma come cavolo ho fatto ma sono stata io

Detto così, non fa sorgere grandi speranze sulla qualità dell’opera.

vorrei diventare una scrittrice a tutti gli effetti.

Dettagli aggiuntivi [aggiunti la bellezza di quattro volte consecutive, NdWerehare]

stardust anche il mio è una saga di tre libri

Toh, che coincidenza. E sì che sono rare le trilogie.

però sono ancora al primo :( ho appena incominciato figurati ho scritto solo 100 pagine per adesso in pagine word quindi in reatà son di più

Prego?

ai [!!] ragione non si può scrivere tutto su due piedi io mi sono documentata tantissimo

Di nuovo: pics or it didn’t happen.

perchè il mio è un libro di fantascienza anche un po sconvolgente fatto anche ti testimonianze riadattate al mio testo appena lo finisco proverò a spedirlo a varie case editrici sperando …. in fondo non costa nulla e ai giorni d’oggi è più probabile che ti pubblicano un libro che trovare un lavoro normale

… Eh?!

il nome dice tutto però te lo faccio sapere se me lo pubblicano .

Aspettiamo con ansia.

Miriam93** è una ragazza dalle grandi speranze:

Chi di voi ha scritto un libro o qualche racconto? Cos’è per voi la scrittura,cosa provate mentre scrivete :)?

Io ho scritto cinque libri, di cui uno pubblicato con una piccola casa editrice a mie spese…

Cominciamo male.

ora sto scrivendo il sesto e vorrei sapere cosa provate quando scrivete… :)
Per quanto mi riguarda è la mia passione, è il mio modo di uscire dalla realtà

Chissà perché non ne dubitavo.

e quando mi appassiono ad una storia mi sento come..innamorata! Sono legata alla scrittura da quando avevo dodici anni e, ora che ne ho 17, sento che scriverò per sempre… che ne pensate?

Che dipende tutto dal tuo conto in banca, tesoro.
Una fonte continua di domande che in realtà non lo sono è il buon So che verrai, di neve lieve… . Più divertenti dei suoi interventi sono le risposte ancora più cretine che racimola.

“Soffrire” a 20 anni!?

Salve a tutti. Sono un ragazzo di 20 anni, mi reputo sensibile, buono, umile, e sognatore. Questa mia sensibilità alcune volte mi crea fastidio, perchè basta un nonnulla, una parola appena fuori le righe a mandarmi giù ed a farmi venire la voglia di piangere.

“Sensibile” non è la parola che userei io.

Poi sono quasi sempre triste, avverto in me una grandissima poesia, ed ogni ricordo, ogni luogo in me ispira sempre qualcosa, e passo i giorni nostalgico e sentimentale. Adoro scrivere. Mi fa schifo questa società di persone false, questa società che mangia, mangia per ingrassare, e si dimentica del naturale per mangiare plastica, che non si sa muovere più a piedi perchè pure per spostarsi di due metri deve usare l’automobile.

Eh, le mezze stagioni… si stava meglio quando si stava peggio!

Sono stanco di sentire dire: guarda quella che gnocca, guarda che c.ulo, che bel pezzo di fig.a. Certo, a me le ragazze piacciono, ma io cerco prima i sentimenti dopo la fisicità. Invece questi tempi ci propongono discorsi da lupi famelici, uomini che quando passa una bella ragazza sbavano, uomini adulti che, sposati, dicono spudoratamente di continuare a fare sesso con altre persone. Persino gli adulti stessi ridicolizzano l’amore con frasi tipo: con le ragazze come va? con la f.iga tutto a posto? Allora, l’abbiamo trovata? Sono stanco, mi sono davvero scocciato di questo accanimento materialistico: io sogno l’amore, l’amore di una ragazza timida, sensibile, conosciuta in biblioteca tra tanti libri. Una ragazza con la quale condividere viaggi, soggiorni poetici in alberghi, avventura e sofferenze. Vorrei cambiare tutto di questa società, ma mi porto i malesseri tutti dentro. Non ho veri amici, non ne ho mai avuti.

Chissà perché, uh?

A scuola ci stavo male, c’è sempre qualcosa che mi blocca nel conoscere altre persone. Penso in me: quella persona se ne può sbattere della mia amicizia, oppure.. non sarò scortese nell’instaurare un dialogo con quella ragazza? Più tempo passa più mi accorgo che della vita non ci sto capendo nulla, ma allo stesso tempo diffido di chi dice che lui qualcosa la sta capendo. Secondo me è impossibile trovare la cosa giusta, perfetta.. Perchè non esiste! E così passo tutto il mio tempo o a casa o a lavorare nel bar di famiglia, senza mai uscire, senza mai creare occasioni per trovare l’amore. Io sogno di viaggiare, di trovare gente umile come me, ma la mia sensibilità, la mia poesia, la cruda realtà che mi propone uomini falsi mi butta giù di morale.

Umiltà, si diceva… ?

Infine nonostante la mia età mi commuovo facilmente, amo guardare i cartoni animati (mi piace troppo Belle e Sebastien, perchè viaggiano in continuazione), delle volte so che ancora sono fanciullesco dentro, amo troppo la mia famiglia, per me è tutto e non riesco a distaccarmi da lei perchè per me rappresenta tutti i valori possibili. Faccio fatica a trovare veri amici perchè non creo le occasioni, ma quanto mi piacerebbe uscire con dei veri amici, nella città a parlare, a discutere come dei buoni, umili amici. Ma odio chi fa sempre le stesse cose, chi si è assuefatto a questa cultura occidentale, sì… amo l’Oriente. Sogno l’India, il valore della spiritualità, la cultura araba,

Notoriamente superiore a quella occidentale solo in virtù delle migliaia di chilometri che le separano.

amo chi sta all’aperto, amo la natura e per me Internet è una droga.

Consumismo e globalizzazione, si diceva… ?

Ma ormai.. la globalizzazione è dappertutto, le culture vanno ad estinguersi, ci stiamo rendendo un’unica massa in tutto il mondo senza originalità. Non c’è la gente che potrei amare, ci sentiamo tutti grandi, tutti esseri superiori, abbiamo perso l’umiltà, l’onestà. Purtroppo, o per fortuna, sono fatto così. Non voglio consigli o altro, volevo solo sapere se… c’è gente che la pensa come me.

Al più lecchino dieci punti!

E grazie in anticipo per il tempo che avete dedicato alla mia domanda.

E che dedicherete pure alle prossime due:

Sono un ragazzo di 20 anni ed ho un desiderio, forse impossibile: VIVERE NELLA NATURA!?

Sono stanco di queste regole meschine, che impone la società. Sono stanco di dover sentire che al mondo d’oggi solo i furbi vanno avanti.

Perché, nel mondo di ieri?

Stanco delle mode, dei pantaloni firmati, degli occhiali da sole nuovi e costosi. Stanco di vedere i miei coetanei che si interessano soltanto ai motori ed alle belle donne, a me le donne piacciono, ma mi piacciono di più i sentimenti verso di loro. Stanco delle sigarette, che creano soltanto quella puzza schifosa e avvelenano i polmoni, stanco dei fumi delle macchine, delle persone che non riescono a fare un passo a piedi. Voi potreste dirmi: “ma tu fatti la vita che ti piace e non fare quello che fanno gli altri”. Ma non è facile. Chi la pensa diversamente piano piano viene escluso, isolato. Io sogno di vivere primitivamente. Una piccola casetta in campagna. Campare di formaggio, frutta, ogni morto di papa carne.

Poi non mi chiederei il perché degli avvoltoi sul tetto.

Amo la natura. Vorrei stare ad osservare di sera il tramonto, mentre me ne ritorno alla mia piccola casetta. Voglio svegliarmi col canto del gallo, della gallina. Voglio procurarmi da solo il mangiare, andare a pesca, raccogliere bacche e frutti.

Ehm, seriously? Ma da dove le hai pescate certe scemenze, dai Bau Boys?

Sono stanco. Stanco dei cellulari, delle ragazze e dei ragazzi che aspettano il sabato sera per immettere nei loro organismi litri di alcol e droga, che uccidono lentamente.Sogno boschi sperduti, foreste deserte. Campagne. Sogno una vita, non dico primitiva, ma naturale.

Ci sarà qualcuno tra di voi che non ha facebook? Ci sarà qualcuno tra di voi che non ha Sky? Conoscerò mai qua?

lcuno che non ama tanto atteggiarsi ma in sè ha svariati sentimenti che gli permettono di avere una fantasia illimitata? Esisterà mai qualcuno che invece di sognare automobili truccate, motori potenti e macchine verniciate e ferrari sogna posti sperduti, sogna campagne desolate illuminate dalla calda luce dell’alba, o del tramonto, libero? Ci sarà mai qualcuno che non esce sempre il sabato sera per farsi il figo, per dimostrare che regge l’alcol, per dimostrare che fuma, ci sarà qualcuno che è un diverso dagli altri? Esisterà qualcuno che la televisione la odia? Oppure qualcuno che sogna, sogna sempre? Ci sarà qualche adulto, qualche ragazzo, a cui non gli piace tanto chiedere sempre: “allora, a pelo come va?” ? Ci sarà un mondo incontaminato, o qualcuno a cui la natura piace, piace davvero?

L’ottanta per cento degli adolescenti, dato confermato dalle risposte che regolarmente ricevono queste domande.
La perla, ovvero perché l’idraulico non sa riparare il televisore:

O qualcuno che pensa anche alle piccole cose.. come, se i gatti possono essere curati dai veterinari, le formiche potrebbero essere curate, dai veterinari, appunto?

Un coglione, insomma? Gli specchi Ikea sono in sconto questo mese.

Qualcuno che sogna boschi solitari, una vita pura, parlare alla sera con una ragazza, una sola, ed essere bianchi, incontaminati.

Sporchi neggri.

Qualcuno che ha pochi amici, meglio uno, ed odia i gruppi allargati, di 7-8 amici, che poi amici non sono? Ci sarà mai qualcuno che prova un pò di sentimenti? Ci saranno maschi come me che non pensano solo al calcio, alla f..i.ga, ma anche allo Sport,

Notoriamente il calcio non lo è.

ed ai sentimenti per le ragazze?

Sporchi gay.

Qualcuno che si emoziona per nulla, solo cenare con la famiglia gli basta ad essere felice? Un sorriso di un fratello, di una sorella, di un padre, gli elogi di una madre gli bastano ad essere contento? Qualcuno che coltiva un pò di solitudine e non si fa inghiottire dalla massa che è stupida? Ci sarà mai una società diversa? Qualcuno che non pensa solo a coltivare la materia, ma anche lo spirito?


Il nuoto è uno sport completo.

? ha qualche trauma regresso con la matematica

Chiedo a degli esperti qualcosa che è molto importante riguardo fine del mondo!?

C’è un Giacobbo in sala?

allora vi spiego brevemente la mia storia, io ho 13 e tra poco 14 anni , vedendo il film paranormal activity 3 , ho visto quando le bambine facevano bloody mary allo specchio , volendo imitarle (cm una cretina) , lo fatto. In primo momento nn è successo nnt . (premetto ke prima di questa cosa io avevo una fede pari a 0 e ke nn avevo fatto la cresima! ) cm dicevo all’inizio nn è successo nnt, tranne ke il mio cell nn lo trovato x tre volte e si è spento da solo x tre volte “vbb ho pensato è la tecnologia” . una sera ne parlai cn un mio grande amico, nonchè mio ex, e cn un altro amico , e da quel giorno sn incominciate a succedere cose strane.ma tutti e tre avevamo molte cose in comune , io per esempio facevo 3 mesi ke lo conoscevo il 3 novembre e invece cn l’altro amico gianni avevamo molte cose in comune inftt io sn nata il 25-11-97 alle 17-15 e lui invece
25-9-95 alle 7-5 facendo un piccolo calcolo e per rendere il numero piu nitido 2 2 1 1

Senza scherzi: sono sinceramente interessata a sapere da dove la fanciulla ha tirato fuori gli ultimi quattro numeri, qualcuno ne ha idea?

ke se li sommiamo tt insieme fa sei e ki se ne intende sa ke è il numero del diavolo poi nnt da quel giorno io e gianni, pensavamo cose insieme. allora mi hanno sempre detto ke sn una rgazza inteligente ed è per questo ke vado al clasico

Non l’avrei mai detto. Davvero.

pero sn anke molto brava nei calcoli .

Almeno quelli, visto che con la lingua italiana c’è qualche leggera incomprensione.

Il mio amico Gianni in realtà si kiama giovanni , anke se odia il suo nome e si fa kiamare gianni è così. ho visto sul libro di religione li dice ke i capitoli del vangelo di gianni sono 21 : 7 = 3 un multiplo quindi
poi i libri dell’antico testamento sn 46+ quelli del nuovo
27=
73 facendo un calcolo 27 è multiplo di 3 4+6 fa 10 cm 7+3 fa 10 allora ho fatto un calcolo di cose strane capitate ad ognuno di noi 3 ragazzi ed usciva smp ventisette .

Vediamo, se sommo i calzini spaiati nel mio cassetto con le cacchine nella lettiera del coniglio, sommo cinque e divido per due… Dyo mio, viene proprio ventisette! E’ un segno, è un segno!

dopo un altro calcolo troppo lungo da fare ho deciso di leggere la bibbia precisamente l’apocalisse scritta ovviamente da giovanni e li abbiamo scoperto ke il numero 7 e 10 era ricorrente cm nei miei calcoli. Ultima osservazione (io sn smp stata molto scettica a riguardo ma ) i maya dissero ke la fine del mondo sarà il 21/12/12 qui tt multipli di 3.

Soprattutto, i Maya hanno tramandato la data col calendario giuliano.

allora nn abbiamo ancora finito di leggere l’apocalisse siamo al capitolo 18 … pero nn sappiamo piu in cosa credere anke se siamo un po impauriti a dire la verità sn la ragazza e la piu piccola dei tre ma anke la piu furba

… no comment.

ke è riuscita ad arrivare alla conclusione di leggere la bibbia ma xk noi ? e poi x cosa di preciso?

Dovete diventare dei Pauer Rengerz e salvare l’universo dal Divoratore!

DICO KE NN VOGLIO COMMENTI CRETINI DA PARTE DI IIGNORANTI E KE VOGLIO RISPOSTE SERIE SU COSA NE pensate

Una risposta seria comprenderebbe il numero di telefono di uno psicologo, dubito che tu la voglia.

e se nn ci credete aprite l’apocalisse e credete un po di piu xk tutto ciò ke cè scritto in quel libro è vero . poi nn dico ke ci sarà veramente tt quello ke dice

?

o almeno nn nel 2012 ma potrebbe essere un avvertimento cm il diluvio di noè e cm altri avvertimenti di Dio

Un altro ? ha qualche problema di peli superflui:

Penso di esser un licantropo vorrei poterne parlar con qualcuno !?

Uno psichiatra, possibilmente.
Il migliore della puntata, e tra i migliori in assoluto mai visti su questi lidi, è il favoloso Giuseppe C con le sue teorie sulle gerarchie spirituali:

In un libro troppo bello ho letto una cosa fantastica che tuttavia si sospettava?

le piante sono state create prima dell’uomo.

Partiamo già bene…

Quindi nella gerarchia spirituale sono superiori all’uomo

Un utente gli risponde:

gerarchia? Ipotesi affascinante, da un punto di vista cosmico, alla velocotà della luce, spazio e tempo si nnullano, uguale equivalenza

Giuseppe, rapito dalla prospettiva (?), nei dettagli aggiuntivi chiede

interessante, continua

Ma l’utente non ha mai risposto. Argh! Saremo perseguitati in eterno dall’atroce tarlo della curiosità!

Read Full Post »

MCC [VII]

Le domande fuori da ogni grazia divina ritornano tra questi cunicoli: affrettatevi a fuggire, se non volete soccombere sotto l’onda del MCC? targato Yahoo! Answers sezione Libri e Autori.
? ordina la propria libreria in base all’attraenza del lettore-tipo:

Mi consigliate dei libri x adolescenti carini?

E’ noto che gli adolescenti carini hanno gusti letterari difficili.
Alessio Dusi pone una domanda che apre nuove prospettive sulla vita dopo la morte:

Quali sono i libri da leggere assolutamente in vita?

Perché, si può leggere anche in morte?
blah blah blah -.- invece vuole conquistare il Mondo:

Esiste un libro che insegni a manipolare le menti piu deboli?

Dopo qualche risposta perplessa, il richiedente si affretta a dissmulare nei dettagli aggiuntivi le sue intenzioni criminose:

niente di speciale.. vorrei essere slo un po piu convincente .. comunque mi dareste qualke titolo?

Bla bla, ti abbiamo beccato, è inutile fingere!
La prossima perplessa del web è Tizia in incognito:

Ma ci può essere un narratore interno ma un punto di vista di un altro personaggio?E se sì, come?

Bella domanda, se qualcuna ha la risposta mi contatti.
[uno spazio bianco] ha un rapporto distorto con la propria libreria:

Quale LIBRO ti ha CRITICATO ?

Abbiamo oltrepassato anche il livello dei libri che rispondono, siamo a quelli che prendono la parola per primi e ti insolentiscono!
She is Giusy, dolce fanciulla fashion-dipendente, oltre a sbagliare categoria sogna un mondo blogghesco fatto di amiketti:

Ciao a tutti! Adoro la moda, e in questi ultimi tempi mi è capitato di vedere molti blog su questo argomento.?

Devo essere un esperta in questo campo, ho posso fare un mio blog dove parlo di moda ecc senza che mi prendino in giro? xD

Finché non ti interessano i commenti sul tuo italiano puoi stare tranquilla, nessun bambino cattivo ti prendirà in giro.
Leonardo Aleksandro infine confida nell’ineffabile preveggenza dei risponditori:

Un libro che secondo voi non ho letto ?

:) voglio un vostro unanime consiglio

Non solo dobbiamo indovinare che libro lui non ha letto, ma anche quello che stanno pensando gli altri risponditori! Houdinì ci fa un baffo, eh.

Read Full Post »

Quest’oggi approda tra i cunicoli della Tana una categoria che chiedeva a gran voce di essere resa indipendente dalle altre, perché la Modestya(TM) non è un male diffuso solo nella cerchia delle autobiografie, oh no: è tutto intorno a noi! Libri e Autori ne è letteralmente invasa, tanto che girellando a caso possiamo raccogliere nel giro di dieci minuti perle assolute del calibro di quelle che ora vi vado a mostrare.
Il primo utente a immolarsi sull’altare dell’umiltà è tale WriterSpy, che con la massima nonchalance ci sventola sotto il naso la sua creatività sempre incinta (come la mamma dei cretini, sarà un caso?):

Ma vi sembra normale una cosa del genere?

Dai, rispondiamo tutti insieme così lo facciamo contento: noooooo, WriterSpy, sei così speciale!

Ragazzi, ho appena contato tutte le storie da me inventate fino ad oggi e sono in tutti 100, così divise:
93 destinate a diventare libri;
7 destinate a diventare fumetti.
Va bene che voglio diventare fumettista e scrittrice (più fumettista che scrittrice), ma non è incredibile che abbia tutta sta fantasia?!

E la modestia, vogliamo parlare della modestia? Potresti mettere su un santuario a te dedicato dove gli scrittori in preda al blocco possano recarsi in pellegrinaggio per ricevere l’illuminazione.
Così parlò WriterSpy, commentando la Miglior Risposta da lui selezionata:

Però… buona fortuna anche a te!
E grazie a tutti gli altri! Ho dovuto scegliere per la miglior risposta, perché questa era una domanda a cui non si può proprio dare una risposta… grazie di aver dato il vostro parere!

In verità non era neanche una domanda…
Tale Marko, poi, è uno che pensa in grande:

IO FACCIO LO SCRITTORE?

vorrei tanto rilasciare una mia intervista a qualke blog o giornale come fare??? grazie???’anche free

Marko, e se fosse il giornale a fregarsene bellamente della tua intervista? Ma se credi puoi sempre chiedere una trasmissione a reti unificate per riparare il torto subito.
Simone ha le idee un po’ confuse:

Vorrei scrivere un libro …?

Salve ho 14 anni. Ho notato di andare sempre bene a compiti tipo i temi sopratutto nel creare storie e via dicendo.

Srsly? In lingua italiana?

Vorrei scrivere un libro, il problema è che ho talmente di quelle idee nella mente ( sono molto fantasioso ) che non so proprio come metterle insieme. Ho deciso di creare una storia di Vampiri, non un horror ma un Thriller. Sono pieno di idee e sono consapevole di riuscire a concludere. Mi date qualche idea su come impostare il libro?

Fammi capire: hai talmente tante idee che chiedi delle idee agli utenti Yahoo? WTF?

PS: Vorrei precisare, non sono uno dei tanti convinti che a quattordici anni può intraprendere già una carriera da scrittore professionista, vorrei scrivere solo per dar sfogo alla mia fantasia.

Con questo PS ti sei quasi rifatto del resto della domanda. Quasi, eh.
Gabriele D occupa il suo tempo libero con pensieri consoni alla categoria:

A quale grande scrittore vi piace paragonarvi?

Qualunque sia il prescelto procuratevi due morsetti a coccodrillo, un accumulatore e recatevi sulla sua tomba: la rotazione dello sventurato all’interno della stessa vi fornirà abbastanza energia da coprire il fabbisogno settimanale di tutta la famiglia!
Chiccaf.94 invece è una fanciulla distratta:

Dove cerco l’ispirazione che spesso perdo?

Hai guardato sotto il tappeto?

sempre e ovunque il blocco dello scrittore incombe su di me..

E’ una congiura degli Invidyosi!

eppure potrei diventare una scrittrice fenomenale.. come faccio a scrivere il mio libro se tutto quello che scrivo mi fa letteralmente schifo?

Chicca, sarò seria: farsi due domande no, eh?
Samuel Romeo sfodera l’asso nella manica della categoria: l’enfantprodigismo!

Scusate ma è normale leggere la divina commedia a 10 anni?

be io ho dieci anni, sono arrivato al IV canto e ogni volta a scuola a ricreazione mi leggo qualche pagina… non è normale alla mia età vero?

Di nuovo, tutti insieme: nooooo, Samuel, sei così speciale!

la divina commedia versione integrale inferno pungatorio e paradiso

Samuel, non farmi fare battute di bassa lega sul Purgatorio integrale, già il livello del blog è quello che è…
Alla Miglior Risposta il fanciullo risponde:

no, non faccio fatica, ora sono arrivato al 12° canto XD, e poi, scritta la traduzione da latino a italiano,

Aspetta un attimo, quindi la DC sarebbe scritta in latino?

no però mi sembra strano che so cose che non devo sapere

…e non sai cose che dovresti sapere tipo il corretto utilizzo del verbo “esserci”. D’altra parte, c’è chi durante l’ora di italiano ascolta e chi legge Dante.
Chiudiamo in bellezza con Guido, che ha inserito una domanda che – quanto a lunghezza e a LOL – vale per tre:

Questa è solo una storia da leggere e commentare, 10 punti al migliore?

In realtà no, non è una “storia” nemmanco per sbaglio, a partire dall’incipit degno di un’autobiografia di Bill Gates o Giovanni Paolo XXIII:

Nato a Napoli il 29/07/94, vivo nella vicina provincia di Caserta. Sempre fiero di me stesso per il modo che avevo di vedere le cose, per il modo che avevo di risolvermi i problemi, insomma per la mia testa, a 15 anni e mezzo appena trovai il cosiddetto ”primo amore”.

… verbo? Complemento?

La mia autostima e la mia sicurezza avevano attirato l’attenzione su una ragazza allora 13enne.

Autostima e sicurezza, ma davvero? Chi l’avrebbe mai detto?

Sembrava la ragazza dei sogni, sembrava la stessi aspettando da sempre. Alta, capelli biondo cenere, magra, volto veramente grazioso.
Una sognatrice, educata (a differente di certe cafoni vrenzole che riempono la mia povera Campania),
fine, solare, ”seria”. Anche un po’ rimbambita in certi casi, ma era quella che tutti i romantici come me vogliono.

Come no, quale uomo romantico non sogna una dolce metà rimbambita? A cosa serve il cervello alle donne, per contrappeso?
(ma certa gente si ascolta quando parla?)

All’inizio le tremavano le gambe quando stava con me, le brillavano gli occhi, io credevo fosse amore quella invece è infatuazione.
Mentre a distanza di un anno la sua infatuazione svaniva, io costruivo il mio amore, giorno per giorno.
2 vacanze insieme, tutti i giorni a casa sua, un anello di fidanzamento, tanti regali, stavo conservando qualche carta per regalarle una chitarra acustica.

Quando ci sono di mezzo scontrini a tre cifre, come può non essere Amorevero?

Io, romanticista assoluto, cresciuto imbevuto delle poesie di Leopardi e Dante, della musica latina di Juanes e Nach. Credevo che l’AMORE fosse UNICO ed ETERNO.

Dante, che romanticista!

Perchè no? Mia madre ha avuto solo mio padre. Sua sorella ha avuto solo il suo attuale marito. Le sorelle e il fratello di mio padre stanno ancora con le persone che hanno conosciuto a 15 anni.
Perchè io no? Nonostante le sue promesse, le sue illusioni, le sue lettere, i suoi discorsi…
Perchè è finito tutto? Perchè non possono stare sempre insieme 2 persone se si amano alla follia?

Ma questa povera ragazza potrà essersi rotta le scatole di te, o no? Evidentemente l’opzione non è contemplata nel Guido-universo: è colpa dei tempi moderni, degli alieni, piove governo ladro et cetera, in nessun caso lui c’entra qualcosa.

La risposta? I TEMPI CAMBIANO.

E i giovani di oggi, dove li metti i giovani di oggi? E il nuoto come sport completo?

Oggi, all’età di 17 anni vedo amiche/amici che la pensano come me e dopo 1 o 2 anni stanno ancora male per le persone che amavano. BEH, ”amare”, parola grossa. Oggi lo si dice a 10 anni e a 20 anni si arriva ad averlo detto a 20 persone differenti. Beh, io l’ho detto solo a lei e speravo che sarebbe stata l’unica alla quale l’avrei detto.
Tornando al discorso dei miei amici/amiche che hanno sofferto per anni, a me a distanza di 3 mesi e mezzo è già passato. Come ho fato, io che rimasi 3 giorni sotto choc? Io che mi sentivo sperduto, io che mi sentii male, che mi mancava l’aria, che vomitavo, che avevo attacchi di panico?
Beh, io sono convinto che se sei insicuro di te stesso non ti passa mai.

E a lui è passata subito. Conclusioni… ?

Secondo le mie paranoie i tempi dettati per superare prima una delusione tanto grande dipendono dalle capacità individuali di:

- accettare il fatto;
- valutare le condizioni e le motivazioni di come sia finita (farsene tante, tante ragioni);
- sopportare il distacco;
- assecondare tutte le occasioni di cambiamento (in parole povere, cambiare abitudini).

- Latte;
- Maionese;
- Crecherz.

Chi ti dice ”cerca di non pensarci” è un ignorante, perchè la tua mente non può scacciare pensieri tanto assillanti. Chi ci riesce non ci teneva a quella persona.
Chi ti dice 1 o 2 settimane e passa tutto è un imbecille. Però anche chi ci mette 1 o 2 anni lo è.
Io sono per il motto DISTRUGGI LE TUE ILLUSIONI, NON LA TUA VITA.
Io sono uno che se nell’oceano punta all’orizzonte, non si tira indietro perchè dice che l’acqua è fredda.
Io non smetterò mai di credere che
L’AMORE TUTELA SE STESSO, SI ESAURISCE QUANDO NON PUO’ REALIZZARSI e RINASCE QUANDO SCORGE NUOVI ORIZZONTI

Io, io, io, io… ho già detto io?

Perciò se volete scorgere nuovi orizzonti, non vi fermate a riva, altrimenti soffrite sempre. Tuffatevi, se piove aspettate che la tempesta si calmi, riprovateci, soffrirete ma allo stesso tempo diventerete più forti (IL DOLORE E’ LO SCALPELLO PER RAGGIUNGERE LA PERFEZIONE) e alla fine troverete la forza di arrivare all’orizzonte.
VINCE SOLO CHI E’ CONVINTO DI POTERLO FARE:
NON IMPORTA QUANTO VAI PIANO, L’IMPORTANTE E’ CHE NON TI FERMI

E mettiti la maglia di lana, che non ci sono più le mezze stagioni!
Non ho resistito all’impulso e ho risposto anch’io, nel modo che potete immaginare e prospettando che Guido avrebbe scelto come Migliore la risposta che l’avesse incensato di più. La Miglior Risposta scelta dal richiedente infatti è stata questa:

Ciao, dopo aver letto questo paragrafo, il nome piu’ adatto per definirlo non mi sembra quello di “storia”, bensi’ di “insegnamento”. Hai scelto un tema delicato, una situazione che almeno una volta nella vita e’ capitata, capita e capitera’ ad ogni essere umano, un tema universale. Lo hai trattato con sentimento, passione, ma anche forza, cogliendone tutte le sfumature. Inutile dire che mi e’ piaciuto molto, anche perche’ sono poche le persone che affrontano con questo spirito l’amore, le persone insicure sono quelle che prevalgono. Spero che molti leggeranno questo insegnamento, grazie per avercene reso partecipi :-)

E io mi sono beccata il mio insulto quotidiano (il Maestro di Vita mi ha stroncata! Oddyo!):

tu hai capito, quegli altri 2 im*becilli che hanno risposto no

Alla faccia del “romanticista”… comunque anche io avevo “capito”: chi loda di più vince i dieci punti, giusto? Giusto? ^u^

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 51 follower